• Associazione Sportiva Dilettantistica Jatina di San Giuseppe Jato

    Associazione Sportiva Dilettantistica Jatina di San Giuseppe Jato

    L’Associazione Sportiva Dilettantistica Jatina di San Giuseppe Jato vanta una lunga tradizione nel settore dello sport giovanile. Nata negli anni ’50, ha partecipato a tutti i campionati provinciali fino agli anni ’90, conquistando un ruolo di primo piano sul territorio. Forte di questo passato storico, l’associazione ha proseguito la propria attività confermandosi un importante punto di riferimento nella zona. Nel 2008, l’associazione ha ripreso la partecipazione ai campionati provinciali conquistando numerosi successi all’interno della propria categoria. Da sempre realtà molto apprezzata per i valori che è riuscita a esprimere e per il suo costante impegno nel settore delle attività giovanili, l’Associazione Sportiva Dilettantistica Jatina di San Giuseppe Jato continua a proiettare la propria eredità nel futuro facendo tesoro dell’esperienza maturata negli anni e dell’entusiasmo degli operatori e dello staff tecnico che ogni giorno ne animano l’attività.

  • Il campo "Fiorella Villanova" di San Giuseppe Jato

    Il campo "Fiorella Villanova" di San Giuseppe Jato

    L’associazione ASD Jatina è attiva da decenni nella promozione di una cultura giovanile fondata sui valori dello stare insieme e della sana pratica sportiva. Cuore pulsante dellascuola calcio di Palermo è il campo "Fiorella Villanova" di San Giuseppe Jato, luogo di aggregazione dove si impara a crescere insieme e a migliorare le proprie capacità giorno dopo giorno, confrontandosi con i compagni e con loro condividendo i momenti di vittoria e sconfitta. La scuola calcio è espressione di un percorso di evoluzione che abbraccia, oltre al profilo tecnico-sportivo, l’aspetto educativo, coinvolgendo i giovani in un percorso pedagogico che interpreta il gioco di squadra come autentica scuola di vita. Dai 5 ai 16 anni, e ancora oltre con la prima squadra, i giovani vengono coinvolti in un progetto comune che è fonte di gratificazione e di crescita costante. Imparare a tirare i primi calci a un pallone è più di un gioco: è un modo sano per impegnare il proprio tempo, svolgendo un’attività al contempo ricreativa e formativa che segue i ragazzi nelle diverse età evolutive, fornendo loro nuovi obiettivi e preziosi insegnamenti di vita.